Pulizia pareti e fondo vasca

Ripulire il fondo e le pareti della struttura a fine stagione previene la formazione di alghe e incrostazioni durante il periodo freddo e permette di mantenere l’acqua più pulita più a lungo.

Il lavaggio della superficie di rivestimento interno dell’impianto fa parte delle operazioni di invernaggio, che se eseguite tutte correttamente consentono di proteggere la piscina dal gelo e di risparmiare ingenti costi a primavera quando è il momento di riaprire la struttura.

Durante l’inverno è consigliabile non svuotare la vasca, in quanto l’acqua è un’ottima protezione sia contro il clima rigido sia contro le pressioni del terreno. Questo, però rende infattibile la pulizia manuale e richiede l’uso di accessori adatti che consentano di arrivare con agevolezza al fondo e negli angoli. Tra i tanti messi in commercio, i più diffusi e pratici sono:

  • La scopa aspirante puliscifondo
    Funziona come un normale aspirapolvere, anch’essa dotata di una spazzola e un tubo, serve a rimuovere lo sporco e le incrostazioni dal fondo della struttura. Si tratta di uno strumento per la pulizia manuale facilmente manovrabile grazie ad un manico telescopico che si può regolare in base alla profondità. A seconda dei modelli funziona o tramite una batteria (in questo caso il serbatoio di scarico è incorporato nella scopa) o tramite allacciamento allo skimmer. Esistono diversi modelli di spazzola e diverse forme da scegliere a seconda della sagoma della piscina e del tipo di rivestimento. Questo accessorio è sicuramente la scelta più economica tra gli strumenti per la pulizia della superficie della vasca.
  • Pulitori idraulici
    I pulitori idraulici rappresentano un buon compromesso per chi desidera un mezzo automatizzato per la pulizia, ma non vuole investire una grossa cifra. Questi accessori, formati da un disco rotante e un tubo di scarico che si collega all’impianto di filtrazione, sono in grado di muoversi autonomamente per la vasca, rimuovendo lo sporco dal fondo. Il loro moto è però causale, quindi per una pulizia accurata bisogna controllare che il pulitore abbia coperto tutta l’area interessata. Al momento dell’acquisto, bisogna considerare la potenza dello strumento rispetto alle dimensioni dell’impianto da pulire.
  • Robot Pulitori
    Sono l’ultima generazione di pulitori e offrono una prestazione quasi equiparabile a quella che si potrebbe ottenere pulendo manualmente fondo e pareti. Una volta impostati, infatti, sono in grado di muoversi da soli lungo tutta la superficie della struttura: fondo (scendendo ad ogni profondità), pareti (possono avanzare in verticale), gradini della scala romana. La gamma di modelli tra cui scegliere è veramente ampia, a seconda della tipologia d’impianto e delle esigenze di ciascuno.

Se sei interessato al consiglio di un esperto prima dell’acquisto, Pool’s Care mette a disposizione le sue competenze e professionalità offrendoti un servizio completo di apertura dell’impianto.