Chiusura piscina: errori, accessori e servizi utili

Chi ha già una piscina in giardino sa che quando arriva settembre, arriva il momento di pensare alla sua chiusura. Procedure, prodotti, accessori da usare: da dove iniziare? 

Le buone pratiche da seguire

Le operazioni di chiusura della piscina, se fatte correttamente, assicurano al tuo impianto il giusto livello di sicurezza e protezione durante la pausa invernale, neutralizzando i danni che le basse temperature e le precipitazioni atmosferiche (pioggia, grandine, neve) potrebbero causare alla struttura e ai suoi componenti.

La sicurezza di avere un impianto sempre in regola, monitorato e curato in ogni suo elemento: dal trattamento dell’acqua alla pulizia dei suoi componenti (pompa, skimmer, vasca di compenso, rivestimento interno) al reintegro di prodotti chimici per il controllo dei valori di pH e cloro.

Le operazioni da fare: è possibile chiudere la piscina in 5 step.
Seguire l’ordine e dedicare ad ogni fase il giusto tempo è il presupposto della buona riuscita di tutta l’operazione. 

  1. Pulire pareti e fondo vasca
  2. Fare controlavaggio e pulizia del filtro
  3. Effettuare il trattamento di disinfezione dell’acqua 
  4. Smontare e pulire gli accessori esterni 
  5. Chiudere la piscina con la copertura

I prodotti da utilizzare: i trattamenti di sanificazione dell’acqua della piscina previsti dalle operazioni di chiusura invernale prevedono dosaggi specifici per garantire la pulizia dell’acqua nei mesi di chiusura ed evitare la proliferazione di alghe e batteri durante la pausa invernale. Cloro e svernante sono i prodotti indispensabili.

Gli accessori per pulire: mettere a riposo la piscina può diventare un lavoro impegnativo, in base alle dimensioni del tuo impianto. Ci sono accessori che aiutano nella pulizia manuale (come aste telescopiche e scope aspirafango) e accessori che puliscono direttamente al posto tuo (come i robot pulitori). 

Gli errori da evitare: l’inesperienza e la disattenzione possono portare a commettere errori. E scoprirlo in primavera, durante la fase di riapertura può essere troppo tardi e compromettere il funzionamento dell’impianto, oltre che ritardare l’apertura della piscina. Prevenire è sempre meglio che curare: qui trovi gli errori più comuni da evitare.   

L’assistenza professionale di Specialist’s Care

L’alternativa al fai-da-te è scegliere un service di fiducia in grado di occuparsi di tutte le operazioni di chiusura, utilizzare gli accessori per la pulizia e i prodotti chimici per la disinfezione. Il servizio di chiusura invernale è uno dei servizi di gestione della piscina offerti dalla nostra rete di Pool’s Specialist.

Come funziona?

Cerchi sulla mappa il rivenditore a te più vicino, prenoti il servizio di chiusura e il nostro Pool’s Specialist si occuperà di tutto: programmerà l’intervento, verrà con la sua attrezzatura per la pulizia e tutti i prodotti necessari per la disinfezione e metterà in sicurezza il tuo impianto in vista dell’arrivo dell’inverno.

Il risultato? Tu risparmi tempo e la tua piscina è protetta: prenota ora il servizio!