Quando usare la pompa sommersa in piscina?

pompa sommersa

Inverno in piscina è sinonimo di pausa, non di abbandono. Tra le attività di manutenzione richieste in questa stagione, c’è sicuramente l’uso della pompa sommersa: un accessorio indispensabile per eliminare periodicamente l’acqua che si accumula sulla copertura.

Cos’è e come funziona

La pompa sommersa è un tipo di elettropompa idraulica che viene utilizzata sulle coperture invernali per aspirare l’acqua in eccesso: pioggia, neve e grandine tendono a depositarsi durante l’inverno sul telo che protegge la piscina; senza una pulizia periodica la copertura rischia di danneggiarsi e l’acqua della piscina di essere contaminata dagli agenti inquinanti esterni. Grazie alla presenza di sensori in acciaio inox o galleggianti integrati, una volta posizionata e collegata all’alimentazione elettrica, la pompa sommersa entra automaticamente in azione e aspira l’acqua in eccesso, lasciando a fine ciclo la copertura perfettamente asciutta.

Nel catalogo prodotti Pool’s Specialist Care trovi due diversi modelli di pompa sommersa per la tua piscina:

  • DAB: modello completamente automatico, con galleggiante integrato e inserito in un alloggiamento ispezionabile per la pulizia stagionale. L’ampia base di appoggio aumenta la stabilità e consente alla pompa di funzionare anche in situazioni non perfettamente perpendicolari al suolo. La pompa DAB è provvista di 10 m di cavo e 10 m di corda per il posizionamento sul telone.
  • Eden: modello dotato di circuito di controllo elettronico integrato nel motore, prodotto secondo le norme di Sicurezza IEC EN 335-2-41, provvisto di due sensori in acciaio inox, che rilevano il livello dell’acqua sul telo e permettono alla pompa di attivarsi quando l’acqua li raggiunge e interrompersi autonomamente quando tutto il deposito è stato aspirato.

Consigli utili per scegliere la copertura giusta

Quando scegli la copertura per la tua piscina, oltre a ricordare che la pompa sommersa sarà il tuo braccio destro per la sua manutenzione invernale, dovrai considerare alcuni aspetti, come:

  • versione: manuale o automatica;
  • stagionalità: estiva, invernale o copertura unica, valida tutto l’anno;
  • sicurezza: investire in una tipologia che protegga persone e animali domestici dal rischio di cadute accidentali;
  • modalità di installazione: le coperture a tapparella, esteticamente più belle da vedere e disponibili in versione automatica, possono essere installate sia in modalità fuoriterra (se decidi di acquistarla dopo aver realizzato la piscina) sia in modalità subacquea (se prevedi la sua installazione in fase di realizzazione).

Hai paura di fare una scelta avventata? Non rischiare: lasciati consigliare dagli specialisti della rete Pool’s Specialist Care.