Il pH è troppo alto? Ecco come intervenire

ph alto piscina

Può succedere, soprattutto d’estate, che i valori dell’acqua in piscina vadano oltre la norma consigliata: è la stagione in cui la tua piscina è più vissuta e la manutenzione ordinaria non deve finire in secondo piano. Cosa succede se il pH diventa troppo alto? Quali sono i rischi per le persone e per il tuo impianto? Come intervenire per ristabilire una condizione di normalità? In questo articolo vi daremo tutte le informazioni necessarie per essere in grado di monitorare, intervenire e normalizzare il pH della tua piscina.

pH: cos’è e come funziona

Il pH in chimica è un indice del grado di acidità o basicità di una soluzione acquosa. In una scala di misurazione che va dallo 0 al 14, i valori del pH in piscina si possono suddividere in 3 stati:

  • pH neutro (che è la norma): il valore oscilla tra 7.2 a 7.7
  • pH acido: il valore registrato è sotto il 7
  • pH basico: il valore registrato è sopra il 7

Nella condizione di normalità il pH neutro assicura l’ambiente ideale per il corretto funzionamento del cloro e degli altri prodotti chimici che vengono abitualmente utilizzati per il trattamento di sanificazione dell’acqua.

Quali sono i rischi di un valore fuori norma?

I pericoli di un valore del pH fuori norma sono reali, soprattutto se non si interviene per tempo:

  • se il pH è troppo alto diminuisce il potere disinfettante del cloro e l’acqua della piscina diventa torbida;
  • se il pH è troppo basso c’è il rischio di formazione di alghe e il pericolo di irritazione per occhi e pelle dei bagnanti.

Prevenire è sempre la soluzione migliore: durante il periodo estivo è consigliabile controllare i parametri del pH (e del cloro) anche due volte alla settimana, per monitorare costantemente i valori. Nel catalogo Specialist Care, all’interno della sezione dedicata al trattamento dell’acqua, c’è una sottocategoria che raggruppa i diversi kit e tester manuali per controllare in modo semplice, ma efficace i valori dell’acqua della tua piscina.

Come intervenire per abbassare il pH

Ci sono tanti motivi che possono portare all’innalzamento del pH in piscina, soprattutto d’estate quando, complici le temperature elevate, la frequenza di utilizzo dell’impianto e l’utilizzo di oli e creme solari, mantenere il pH nella norma è un continuo impegno di manutenzione. Quando il monitoraggio dei valori evidenza un innalzamento anomalo del pH bisogna intervenire con un prodotto specifico: Pool PH Meno Liquido è il correttore acido consigliato dagli specialisti di Specialist Care per abbassare il valore del pH dell’acqua in piscina.

In alternativa puoi scegliere il servizio completo per la manutenzione ordinaria della piscina che Specialist Care mette a tua disposizione: alla piscina pensiamo noi e tu puoi dedicare tutto il tuo tempo libero al relax in acqua. Cerca il rivenditore a te più vicino e chiedi subito maggiori informazioni sul servizio di gestione settimanale dell’impianto.