Chiusura piscina per l’inverno: 3 consigli utili

copertura invernale piscina

Abbiamo parlato più volte dell’importanza dell’invernaggio della piscina. Durante la stagione fredda non devi dimenticarti dell’impianto, lasciandolo esposto alle intemperie e al gelo, ma devi premurarti di chiuderlo e proteggerlo, in modo che a primavera potrai ritornare a usarlo senza problemi.

“Senza problemi” significa che, quando riapri la piscina, non devi svolgere lavori costosi di manutenzione straordinaria, come svuotare la vasca e riempirla da zero, o chiamare il rivenditore di fiducia per aggiustare le crepe sul rivestimento interno. Si tratta di operazioni delicate che richiedono tempo, competenze e una spesa non indifferente. Ecco perché vale sempre la pena di chiudere la piscina in inverno. Se, invece, hai appena istallato un impianto in giardino e non sai di cosa stiamo parlando, inizia a leggere da qui.

Chiudere la piscina, come puoi muoverti

Se stai pensando: “Aiuto, è il momento di chiudere la piscina e non so da che parte cominciare”, ecco come puoi scegliere di muoverti:

  • Prova con il fai-da-te. Chiudere la piscina non è difficile, basta prendere la mano e eseguire i lavori con cura. Per iniziare, scarica l’app di Pool’s Care che contiene tutte le informazioni che ti servono per fare un invernaggio con i fiocchi. La puoi scaricare qui ed è gratuita.
  • Affidati a un esperto. Se, invece, non sei sicuro di fare un buon lavoro o non hai tempo, rivolgiti a Pool’s Care. La nostra azienda offre servizi professionali per la manutenzione della piscina. Se ti affidi a noi, manderemo un nostro tecnico a casa tua, che con rapidità e precisione, chiuderà l’impianto senza che tu debba pensare a niente.

Invernaggio, cosa c’è da sapere

Sia che ti affidi a un esperto, sia che ti cimenti con il fai-da-te, ecco quali sono le cose che fanno la differenza tra un invernaggio ben eseguito ed efficace e uno che lascia a desiderare. Tieni conto che i risultati li vedrai la prossima primavera, quando ormai sarà troppo tardi per rimediare.

  • L’accoppiata vincente: trattamento d’urto e antigelo. Una volta che hai pulito le pareti e il fondo vasca e rimosso i detriti dalla superficie dell’acqua, esegui un trattamento d’urto. Solo così disinfetti a fondo ed elimini anche i microrganismi più resistenti. Per prolungare l’effetto della sterilizzazione, aggiungi dell’antigelo, sia prima di posizionare la copertura, che a metà inverno.
  • La copertura perfetta: quella che isola davvero. Non risparmiare sulla copertura invernale, perché tutto quello che non spendi adesso, lo spenderai la prossima primavera. Il problema di scegliere un telo di scarsa qualità è che non isola come dovrebbe e lascia passare infiltrazioni.
  • Non dimenticare il locale tecnico: fa parte della piscina. Filtri, tubazioni, valvole, strumenti per il dosaggio, vanno lavati e asciugati. Il gelo può rovinare la strumentazione delicata che c’è all’interno del locale tecnico, per saperne di più leggi questo articolo.

In autunno, prenditi cura della tua piscina e esegui un invernaggio a regola d’arte, vedrai che a primavera sarai ripagato di tutti i tuoi sforzi.