Sanificazione in piscina: quali sono i metodi più usati?

disinfezione piscina

Per garantire una corretta igiene in piscina, la disinfezione dell’acqua è fondamentale. Serve a mantenere i parametri di cloro e pH all’interno dei range ottimali, a impedire la proliferazione di microrganismi inquinanti e ad assicurare ai tuoi cari una balneazione senza rischi.

In piscina, è buona norma controllare quotidianamente lo stato dell’acqua, misurandone i parametri e se necessario, provvedendo a dosare i chimici. Le attività di sanificazione unite alla filtrazione mantengono l’acqua trasparente, eliminano eventuali residui organici e prevengono la proliferazione di alghe e la formazione di incrostazioni.

I metodi più diffusi per disinfettare la piscina

Sebbene il cloro sia di gran lunga il disinfettante più diffuso per sanificare l’acqua, esistono anche delle alternative altrettanto efficaci. Ecco quali sono i principali chimici e metodi per trattare l’acqua della piscina:

Il cloro

Come abbiamo detto, il cloro è il prodotto più usato per sterilizzare la struttura. Pratico da utilizzare, ha un ottimo rapporto qualità-prezzo e in più garantisce una disinfezione efficace e profonda. Puoi trovarlo sia sotto forma di comode pastiglie, oppure allo stato liquido o in formato granulare. Grazie alle moderne centraline elettroniche per il dosaggio, è facile da usare e non occorre maneggiarlo troppo da vicino.

 

Elettrolisi a sale

Un innovativo metodo che permette di eliminare i prodotti chimici nella disinfezione della piscina. Il principio si basa sul processo elettrolitico per cui una molecola di sodio viene scissa in più derivati tra cui il cloruro di sodio, sostanza utile per sterilizzare l’acqua. Già presente nell’ecosistema marino, l’elettrolisi resta comunque un metodo per sterilizzare a base di cloro, che tuttavia, in questo caso non viene immesso attraverso sostanze artificiali, ma prodotto naturalmente. La cosa bella è che quando il processo è concluso, il cloruro si ritrasforma in sodio per effetto dei raggi UV. Tutto quello che occorre è un’apposita centralina e una minima quantità di sale disciolto nell’acqua.

Luce UV

Questo metodo impiega lampade a luce ultravioletta per eliminare i sottoprodotti nocivi del cloro. Va detto che non sostituisce i prodotti chimici nella disinfezione ma li affianca eliminando i derivati dannosi che si sprigionano.

Scegliere come disinfettare l’acqua della piscina non è facile. Un esperto può consigliarti la soluzione più adatta alle tue esigenze, anche in base alla tipologia di struttura. Se vuoi saperne di più contatta Pool’s Care, saremo a tua disposizione il prima possibile.